Genzano, giornata al lago si trasforma in tragedia: 14enne precipita in uno strapiombo e muore davanti agli amici

Un ragazzo di soli 14 anni è morto nel pomeriggio di ieri dopo essere precipitato in uno strapiombo a Genzano, in provincia di Roma.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco (Yahoomagazine.com)

Doveva essere una giornata da trascorre tra amici al lago, ma si è rapidamente trasformata in tragedia. Un ragazzo di 14 anni ha perso la vita nel pomeriggio di ieri dopo essere precipitato in un burrone a Genzano, in provincia di Roma.

Secondo quanto ricostruito, al termine della scampagnata, il 14enne si sarebbe arrampicato per raggiungere il punto più alto del sentiero, ma è precipitato in uno strapiombo per circa 40 metri. Una caduta, sotto gli occhi degli amici, che non gli ha lasciato scampo. Quando i soccorsi sono arrivati sul posto non hanno potuto far altro che dichiarare la morte del giovane.

Genzano, prova ad arrampicarsi sul sentiero: 14enne precipita in uno strapiombo e muore

Carabinieri
Carabinieri (Yahoomagazine.com)

Si chiamava Fabrizio Procaccini, il 14enne di Ariccia, che nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 14 aprile, è morto durante una scampagnata al lago di Nemi nel territorio di Genzano, comune della provincia di Roma.

L’adolescente, insieme ad un gruppo di amici, stava trascorrendo in spensieratezza la domenica sulle spiagge del bacino. Finita la giornata, come riporta la redazione de Il Corriere della Sera, la comitiva stava facendo rientro a casa percorrendo via Perino, strada dichiarata inagibile, ma a quel punto Fabrizio avrebbe deciso di arrampicarsi per raggiungere il punto più alto del sentiero. Il 14enne ha messo un piede su un ramo che si è improvvisamente spezzato facendo precipitare il ragazzino per circa 40 metri tra la vegetazione.

A lanciare l’allarme sono stati gli amici che hanno assistito alla tragedia. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco ed il personale medico del 118 che hanno raggiunto il punto in cui era finito il 14enne, operazioni rese complicate dalla zona impervia. Purtroppo, però, era ormai troppo tardi: ai sanitari non è rimasto altro che constatare il decesso di Fabrizio: fatali le lesioni ed i traumi riportati nella caduta.

Sotto choc la comunità di Ariccia

Intervenuti anche gli agenti della Polizia Locale ed i carabinieri di Genzano che hanno sentito il gruppo di amici, tutti tra i 14 ed i 16 anni, per determinare con precisione la dinamica della tragedia.

Intanto la notizia della morte di Fabrizio ha gettato nello sconforto la comunità di Ariccia, dove viveva con la famiglia. Sotto choc anche i compagni di scuola del 14enne che era iscritto al primo anno dell’Istituto Alberghiero di Velletri.

Impostazioni privacy