INPS, in pensione anche se sei giovane: ma la otterrà solo una categoria di persone

INPS, in pensione anche se sei giovane, non ci crederai ma è davvero possibile: ma la otterrà solo una categoria di persone

Pensione giovani
Pensione giovani: ci sono dei casi in cui si può – yahoomagazine.it

Al giorno d’oggi, sta diventando sempre più complicato riuscire a percepire la pensione. Sembra praticamente una cosa impossibile, considerato che di anno in anno, non fanno altro che spostarla sempre più in là. Ci sono davvero tante polemiche per questo motivo, perché ci sono persone piuttosto anziane che non riescono più a lavorare e che vorrebbero percepire la pensione. Proprio per questa ragione, sembra impossibile immaginare che la pensione potrebbe andare a qualcuno di più giovane, quando non ci sono in ballo delle disabilità. Le cose sembrano praticamente definitive anche sulle leggi cambiano continuamente, ma non tutto è come sembra.

In verità, forse ci sono delle cose che non sai, infatti ci sono dei casi particolari in cui anche i giovani possono percepire la pensione: di certo è qualcosa a cui probabilmente non avresti mai pensato. Andiamo a capire bene di che cosa si tratta, e cerchiamo di capire se tu stai leggendo questo articolo rientri nella categoria delle persone che hanno la possibilità di accedere a questo tipo di pensione.

INPS: la pensione può essere erogata anche ai giovani in alcuni casi

Pensione giovani
Pensione giovani: ci sono dei casi in cui si può – yahoomagazine.it

Si tratta di una legge a cui hanno lavorato davvero per molto tempo, e ora finalmente abbiamo una risposta: infatti finalmente ci sarà la pensione ai superstiti, ovvero quella di riversibilità. Ovvero significa che se un uomo pensionato è una donna pensionata perde la vita, questo significa che la pensione viene riconosciuta alla persona più vicino a lui. Dunque proprio per questo motivo, i nipoti maggiorenni orfani che sono riconosciuti in abili ad ogni tipo di lavoro e che sono in vita, sono inclusi tra i destinatari diretti della pensione della persona che non c’è più.

Ma quali sono i requisiti per cui è possibile percepire questa pensione? Bisogna mettere in chiaro che sussistono due condizioni: la non autosufficienza economica, ovvero un reddito individuale del superstite che non deve superare l’importo del trattamento minimo di pensione maggiorato del 30%. E, come abbiamo già messo in chiaro, non si è capaci di lavorare. Poi c’è anche la condizione del mantenimento abituale, infatti se il superstite conviveva con il defunto quando è morto, può ricevere la pensione. In caso contrario, deve dimostrare il loro legame in qualche modo.

Quali sono i criteri per cui verrà erogata questa pensione ai superstiti

Dovranno esserci dei criteri ben precisi con i quali verranno fatte le nuove domande di pensione giacenti che vengono presentate dai nipoti orfani maggiorenni che non possono lavorare. Le domande già respinte però verranno esaminate ancora una volta se gli interessati lo chiederanno, e la pensione verrà riconosciuta con l’ordinaria decorrenza.

per quanto riguarda le pensioni liquidate in favore del proprio partner deve esserci una modifica degli importi delle quote di pensione in pagamento, tutto ciò dopo il riconoscimento del diritto a pensione in favore dei nipoti. La pensione ai superstiti liquidata deve essere riliquidata ancora una volta ma secondo le aliquote di legge con l’effetto della decorrenza originaria, e bisogna includere tutti coloro della famiglia che ne hanno diritto. Per quanto riguarda i nipoti superstiti che hanno questo diritto, verrà riconosciuta la quota spettante dalla decorrenza originaria, dunque questa è decisamente una buona notizia.

 

Impostazioni privacy