La fobia degli italiani in vacanza: quasi uno ogni due ci deve fare i conti

La fobia degli italiani legata alle vacanze: da cosa sono accomunate le persone. Si mostra soprattutto con l’arrivo dell’estate

Fobia italiani vacanza sondaggio
La fobia degli italiani legata alle vacanze (Yahoomagazine.com)

L’estate è sempre più vicina e con essa cresce il desiderio della vacanza, una tappa ormai irrinunciabile per una buona fetta della popolazione italiana. In molti però temono di non riuscire a ritagliarsi un periodo, anche se breve, per staccare dalla routine, rilassarsi e recuperare le energie, soprattutto per i costi elevati.

Secondo uno studio condotto recentemente, riportato su TgSKy 24, una buona percentuale degli italiani soffre di una sindrome che è stata riscontrata di recente e che è legata proprio alle vacanze. Vediamo di cosa si tratta.

La fobia degli italiani e le vacanze: i dati

Cosa è notriphobia italiani
Prenotazione delle vacanze (Yahoomagazine.com)

Lo ha rivelato l’Osservatorio sui trend dell’estate 2024 realizzato da PiratinViaggio: il 40% degli italiani soffre di “notriphobia”, ma di cosa si tratta? È la paura di non avere viaggi prenotati per l’estate e dunque di non riuscire a partire per le vacanze estive. Una sorta di fobia che colpisce soprattutto i giovani, quelli che afferiscono alla Generazione Z e che sono nati tra la metà degli anni Novanta e gli anni Duemila.

Sono loro che avvertono una sorta di malessere nello stare fermi, nel non poter viaggiare e vivere sensazioni positive, trovare nuovi stimoli per i quali avere felicità ed entusiasmo. La vacanza come porto sicuro nel quale rifugiarsi per vivere meglio, per andare oltre la staticità e tenere lontane le ansie.

Secondo i dati raccolti dall’Osservatori l’87% degli italiani parte per una vacanza tra giugno e settembre e per oltre la metà di essi il viaggio è visto come una priorità, tanto che si preferisce risparmiare su altri fronti come shopping o pasti al ristorante per poter avere la possibilità di dare una vacanza.

Perché si vuole viaggiare

Il motore che spinge a prenotare una vacanza, anche con diverso tempo di anticipo (nella maggior parte dei casi 3 mesi prima), è la voglia e la curiosità di vedere e scoprire posti nuovi ma c’è anche chi vuole tornare dove è già stato. Ad influenzare le scelte dei giovani ci sono soprattutto i consigli di viaggio che si trovano su Instagram e TikTok. In ogni caso gli italiani si dimostrano turisti previdenti, soprattutto coloro che sono definiti Baby Boomers, i nati tra il 1946 e il 1964.

Impostazioni privacy