Aggredisce la ex compagna e si toglie la vita: uomo trovato morto in casa

Un uomo di 57 anni avrebbe picchiato la ex compagna 35enne, poi si sarebbe tolto la vita in casa: la tragedia nei giorni scorsi in provincia di Venezia.

Ambulanza
Ambulanza (Yahoomagazine.com)

Dramma nella provincia di Venezia durante i giorni scorsi. Un uomo di 57 anni avrebbe aggredito la ex compagna 35enne picchiandola e cercando di strangolarla, poi si sarebbe tolto la vita in casa, dove è stato trovato morto qualche giorno dopo.

Secondo le prime informazioni sull’accaduto, ancora da ricostruire con chiarezza, domenica scorsa a Marghera, l’uomo avrebbe aggredito la ex, poi trasportata in ospedale, dove è stata ricoverata non in pericolo di vita. Mercoledì mattina, invece, il 57enne, che non si è presentato a lavoro, è stato trovato senza vita in casa a Noale. Ora sono in corso le indagini che serviranno a chiarire i contorni della vicenda.

Venezia, picchia la ex compagna e si suicida: 57enne trovato morto a Noale

Ambulanza
Ambulanza (Yahoomagazine.com)

Un uomo di 57 anni è stato trovato morto nella mattinata di mercoledì all’interno del suo appartamento di Noale, comune della provincia di Venezia.

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti al momento, come scrivono diverse fonti locali e la redazione de Il Corriere del Veneto, l’uomo, di cui non sono state rese note le generalità, nella giornata di domenica a Marghera, avrebbe aggredito la ex compagna di 35 anni picchiandola e cercando di strangolarla.

La donna, scampata all’aggressione, ma ferita, si sarebbe presentata al pronto soccorso, dove i medici l’hanno visitata e curata giudicando le lesioni guaribili in 25 giorni. La donna, a quel punto, avrebbe dovuto sporgere denuncia contro l’ex anche se la segnalazione, come da prassi, era già scattata alle forze dell’ordine.

Mercoledì mattina, però, il 57enne, che era dipendente della Veritas di Mestre, così come la ex compagna, non si è presentato per iniziare il suo turno di lavoro. Poco dopo la tragica scoperta: si era tolto la vita nel suo appartamento di Noale.

Si erano lasciati qualche mese fa

Ora gli inquirenti stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti con precisione. Sembra che i due avessero avuto una lunga relazione ed avevano convissuto a Marghera, dove sarebbe avvenuta l’aggressione. Circa due mesi fa, però, la donna, originaria di Chioggia, aveva deciso di chiudere il rapporto. Non è chiaro se possa esserci la decisione della ex alla base del gesto del 57enne.

Impostazioni privacy