Copa Libertadores, follia al termine della gara: ex Fiorentina colpito al volto da una pietra

Copa Libertadores, follia al termine della gara: incredibile quanto accaduto in Sudamerica, pazzesca rivolta dei tifosi. Il protagonista, suo malgrado, è un ex Fiorentina: è stato colpito al volto da una pietra.

Rosario-Penarol gravissimo fatto accaduto ad un ex Fiorentina
Rosario-Penarol, fase di gioco (yahoomagazine)

Attimi di pura follia in Sud America, precisamente durante la gara tra Rosario e Penarol, un fatto gravissimo che pone nuovamente l’accento sulla violenza negli stadi. Stavolta la Serie A non c’entra e, per fortuna, nel nostro paese sembrano ormai dei bruttissimi ricordi; tuttavia, in giro per il mondo accadono ancora oggi degli episodi davvero incredibili che non dovrebbero nemmeno mai essere concepiti.

Copa Libertadores, follia al termine della gara

Maxi Olivera colpito da una pietra in una gara Sud America
Maxi Olivera ferito, trasportato dai compagni (yahoomagazine)

Come riporta ‘Sky Sport’, Rosario Central e Penarol è stata decisamente macchiata dal lancio di una pietra che ha sfigurato il volto di un ex giocatore della Serie A. La partita, valida per la prima giornata del girone di Copa Libertadores, terminata 1-0 per gli argentini, ha scatenato gli scontri sugli spalti tra le tifoserie, che è sfociata in una guerriglia che ha coinvolto anche un calciatore. Storicamente da sempre ”nemiche”, sono volate transenne e pietre, che hanno portato ad avere delle conseguenze anche importanti. Difatti, uno dei feriti è l’ex difensore della Fiorentina Maxi Olivera, colpito al volto da una pietra con allegato profondo taglio all’altezza dell’occhio destro. 

Copa Libertadores, ex Fiorentina colpito al volto da una pietra

Maxi è stato portato con urgenza all’ospedale, dove è stato medicato e sembra essere fuori pericolo. Lo stesso Olivera ha scritto un messaggio su Instagram, in cui ha ringraziato tutti coloro che gli sono stati vicino in questo difficile momento, facendo il punto della situazione sulle sue condizioni: “Sto bene, grazie per i messaggi. Tutto è andato per il meglio”. Il giocatore è dispiaciuto e molto arrabbiato per quanto è successo, unito ovviamente anche alla delusione per il risultato sportivo ottenuto. Inoltre, ha ovviamente anche rimarcato ”l’accoglienza” mostrata dai sostenitori argentini, che hanno trattato davvero malissimo i fans ospiti. Ora il Penarol attende di conoscere quali saranno i procedimenti e le sanzioni nei confronti del Rosario, visto che la Conmebol non può non esprimersi in merito.

Impostazioni privacy