F1, la domanda sulla Ferrari fa infuriare Hamilton: il pilota abbandona la conferenza stampa

Dopo la gara di Suzuka, in Giappone, il pilota Lewis Hamilton abbandona la conferenza stampa per una domanda imbarazzante.

Il pilota Lewis Hamilton
Il pilota Lewis Hamilton (Yahoomagazine.com)

Come di regola, dopo ogni gara i piloti sono chiamati uno ad uno a rilasciare un’intervista in conferenza stampa, rapportandosi con i giornalisti. Negli anni, di conferenze stampa memorabili se ne contano molte, tra piloti scoppiati in lacrime, altri adirati. Sicuramente, la recente conferenza condotta dal pilota Lewis Hamilton è una di quelle che farà parlare a lungo.

Piazzatosi al nono posto con la sua Mercedes, Hamilton ha proseguito il trend negativo che si porta dietro sin dall’inizio del mondiale. L’inglese, e ovviamente la sua scuderia, non riescono più a sorprendere, polverizzati dalle prestazioni delle altre scuderie, McLaren, ma soprattutto Ferrari e le indomabili Red Bull. Alcune domande, però, specie dopo un’intensa gara, sarebbero da evitare.

Hamilton abbandona la conferenza stampa a seguito di una domanda spiazzante

Hamilton di fronte ai fotografi
Hamilton di fronte ai fotografi (Yahoomagazine.com)

Dopo il ritiro in Australia, nel Gran premio di Melbourne, la gara di Suzuka è stata un disastro per Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo sembra non riprendersi, e ovviamente ciò lo infastidisce. Non è soltanto colpa sua, ovviamente, ma anche del suo team, troppo limitato per competere con le Red Bull, macchine semplicemente perfette.

Ma le limitazioni stanno influenzando il suo carattere, poco espansivo già di suo. Insomma, per il pilota britannico il momento è difficile, il quale, tra l’altro, si è lamentato di aver avuto diversi contatti con il pilota Ferrari Leclerc, riportando dei problemi di guidabilità, soprattutto dopo lo stop durato a lungo a seguito dell’incidente tra Alexander Albon e Daniel Ricciardo.

Alla fine, Hamilton ha portato a casa 10 punti, meglio di niente, ma che poco possono fare per portarlo in vetta alla classifica. È stato superato persino dal compagno di squadra George Russell, piazzatosi al settimo posto. Comunque sia, a destare interesse, domenica scorsa, non è stata soltanto la gara, ma anche il dopo-gara, in conferenza stampa.

La reazione di Hamilton dopo una domanda scomoda del giornalista

La situazione, per Hamilton e per la scuderia Mercedes, non è proprio ottimale. Non a caso, il pilota stesso ha già firmato un contratto con la Ferrari, dunque il prossimo anno gareggerà con la prestigiosa scuderia italiana, al fianco di Leclerc, dove magari ritroverà l’entusiasmo perduto negli ultimi tempi.

Tra l’altro, la Ferrari sta vivendo un buon periodo, anche se la Red Bull resta ancora irraggiungibile. In conferenza stampa, come riporta racingnews365.com, all’inglese è stato chiesto se non fosse geloso delle prestazioni della Ferrari in confronto a quelle sbiadite della Mercedes.

Alla domanda, a dire la verità molto scomoda, anche in vista del contratto firmato per il 2025, il pilota ha risposto “Non hai domande migliori?”, e così si è alzato e se ne è andato, dopo i giornalisti solo una domanda. Una reazione eccessiva, dettata dal nervosismo post-gara?

Impostazioni privacy