Non risponde alle chiamate dei genitori: commerciante trovato morto in casa

Un uomo di 45 anni è stato trovato morto ieri mattina all’interno della sua abitazione di Pesaro: disposta l’autopsia.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco (Yahoomagazine.com)

Sarà l’esame autoptico a determinare le cause della morte dell’uomo di 45 anni trovato privo di vita nel suo appartamento di Pesaro. La terribile scoperta è avvenuta nella mattinata di ieri dopo che i genitori del 45enne avevano avvertito le forze dell’ordine non riuscendo a mettersi in contatto con il figlio.

Ricevuta la segnalazione, sul posto sono arrivati i soccorritori ed i carabinieri che, forzata la porta d’ingresso della casa, hanno rinvenuto il cadavere dell’uomo, riverso sul pavimento del bagno. Dai primi accertamenti, sembra che il 45enne fosse deceduto nelle ore precedenti, ma le cause verranno chiarite dall’autopsia, disposta dall’autorità giudiziaria.

Pesaro, 45enne trovato morto in casa: a chiamare i soccorsi i genitori

Carabinieri
Carabinieri (Yahoomagazine.com)

Grande dolore e sconforto a Pesaro per la morte di Filippo Gasperini, commerciante ambulante di 45 anni trovato privo di vita in casa nella mattinata di ieri, domenica 12 maggio.

A chiamare il numero unico per le emergenze sono stati i genitori di Filippo che, non avendo più notizie del figlio e non ricevendo risposte al telefono, hanno deciso di lanciare l’allarme. A quel punto, come ricostruisce la redazione de Il Corriere Adriatico, sul posto sono intervenuti una squadra dei vigili del fuoco, un equipaggio del 118 e le pattuglie dei carabinieri.

Entrati nell’appartamento, sito in via Luigi Pirandello, i soccorritori e le forze dell’ordine hanno rinvenuto Filippo riverso sul pavimento del bagno. Inutile ogni tentativo di rianimazione: all’equipe medica non è rimasto altro che appurarne il decesso.

Dai primi riscontri, sembra che il 45enne fosse morto alcune ore prima del ritrovamento, probabilmente durante la notte precedente. Non sono chiare, però, le cause: per questa ragione, l’autorità giudiziaria ha deciso di disporre l’esame autoptico sulla salma che verrà effettuato nelle prossime ore.

Il cordoglio anche sui social

La morte di Gasperini ha addolorato l’intera comunità di Pesaro, dove era molto conosciuto e stimato. Il commerciante ambulante era un amante di animali e collaborava con varie associazioni di volontariato che si occupano di trovare una sistemazioni a quelli abbandonati. Tanti i messaggi di cordoglio per la famiglia, apparsi nelle scorse ore anche sui social network.

Impostazioni privacy