Padova, cade dal tetto di un capannone per recuperare una palla: muore 23enne

Il ragazzo di 23 anni che era ricoverato in ospedale a Padova da oltre due settimane dopo la caduta da un capannone a San Martino di Lupari è deceduto ieri.

Ambulanza
Ambulanza (Yahoomagazine.com)

Non ce l’ha fatta il ragazzo di soli 23 anni che si trovava ricoverato in ospedale, da oltre due settimane, dopo essere precipitato dal tetto di un capannone a San Martino di Lupari, comune della provincia di Padova.

Il 23enne, nel giorno di Pasquetta, mentre giocava a calcio con alcuni amici, era salito sul tetto per recuperare un pallone, ma improvvisamente è caduto nel vuoto. Immediatamente è stato soccorso in ospedale, dove era arrivato in condizioni critiche. Purtroppo, dopo 18 giorni, i medici hanno dichiarato il decesso.

San Martino di Lupari, cade dal tetto di un capannone: 23enne muore in ospedale

Ospedale
Ospedale (Yahoomagazine.com)

È morto Simone Bonato, il ragazzo di 23 anni caduto dal tetto di un capannone di San Martino di Lupari (Padova) oltre due settimane fa. Il decesso nella giornata di ieri, giovedì 18 aprile, all’ospedale di Padova.

Simone, nel giorno di Pasquetta, secondo quanto ricostruisce la redazione de Il Messaggero, stava giocando con alcuni amici a calcio, quando, ad un certo punto, il pallone è finito sul tetto del capannone di un calzaturificio. Il 23enne ha deciso di recuperarlo, ma una volta salito, la struttura ha ceduto ed il giovane è precipitato, da un’altezza di circa quattro metri, battendo la testa violentemente al suolo.

Tempestiva la chiamata ai soccorsi che sono arrivati sul luogo dell’accaduto. I sanitari del 118 hanno trasportato d’urgenza Simone presso l’ospedale di Padova, dove è arrivato in condizioni disperate ed è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Nonostante i tentativi dei medici di salvarlo, ieri, dopo 18 giorni di ricovero, il 23enne è morto nel reparto di rianimazione. La famiglia ha deciso di donare gli organi che ora serviranno a salvare altre vite.

Il cordoglio

La notizia della morte del 23enne ha letteralmente sconvolto l’intera comunità di Galliera Veneta (Padova). Tanti i messaggi di cordoglio per i familiari, tra cui quello dell’amministrazione comunale che ha voluto esprimere la propria vicinanza alla famiglia di Simone che lascia i genitori e i due fratelli.

Impostazioni privacy