Ragazzo precipita dal terzo piano di un palazzo e muore: aveva 23 anni

Questa mattina sull’isola di Procida (Napoli), un ragazzo di 23 anni ha perso la vita dopo essere precipitato dal terzo piano di un palazzo. Inutile la corsa in ospedale.

Carabinieri
Carabinieri (Yahoomagazine.com)

Aveva solo 23 anni il ragazzo deceduto questa mattina sull’isola di Procida (Napoli). Il giovane, per cause ancora da determinare con precisione, è precipitato dal balcone di un appartamento in cui viveva, al terzo piano di un palazzo.

Scattata la chiamata al numero unico per le emergenze, sul posto sono arrivati i soccorritori che hanno immediatamente trasportato il 23enne all’ospedale di Pozzuoli. Nonostante i vari tentativi dei medici di salvargli la vita, tutto è stato inutile: poco dopo è stato dichiarato il decesso. Già in corso le indagini che dovranno chiarire della caduta affidate ai carabinieri.

Procida, ragazzo precipita dal terzo piano e muore: aveva solo 23 anni

Ambulanza
Ambulanza (Yahoomagazine.com)

Un ragazzo di 23 anni, di cui non sono state rese note le generalità, è morto nella mattinata di oggi, giovedì 16 maggio, sull’isola di Procida (Napoli).

Dalle prime informazioni, apprese dalle varie testate locali e dai colleghi de Il Quotidiano Nazionale, il 23enne sarebbe precipitato dal balcone dell’abitazione in cui viveva, un appartamento sito al terzo piano di un palazzo in via San Rocco. Il giovane avrebbe poi impattato al suolo dopo un volo di diversi metri.

Immediato l’arrivo sul luogo della tragedia del personale medico del 118 che, dopo aver prestato soccorso al 23enne lo ha trasportato in codice rosso presso l’ospedale di Pozzuoli. I medici del nosocomio hanno provato a tenerlo in vita, ma non c’è stato nulla da fare: il ragazzo è morto poco dopo il ricovero per le ferite riportate nella caduta.

Ipotesi caduta accidentale

Sul luogo della tragedia sono arrivati anche i carabinieri che hanno svolto gli accertamenti sul posto ed avviato le indagini per stabilire come il giovane sia precipitato. Secondo i primi accertamenti, sarebbe stato escluso il gesto volontario e sembra che possa essersi trattato di un tragico incidente: la vittima si sarebbe sporta dal balcone cadendo accidentalmente nel vuoto.

Maggiori dettagli potrebbero emergere dall’esame autoptico già disposto sulla salma che è stata trasferita presso il policlinico di Napoli.

Impostazioni privacy