Tumore all’intestino, i primi sintomi che salvano la vita: cosa sapere

Tumore all’intestino: quali sono i primi sintomi che possono aiutare nella diagnosi della malattia e nella cura precoce. Il focus

Perimi sintomi tumore intestino cosa sapere
Tumore all’intestino (Yahoomagazine.com)

I tumori oggi non risparmiano purtroppo nessuno, colpiscono in modo univoco giovani, anziani e purtroppo bambini. L’arma che abbiamo però in mano ora rispetto al passato è una migliore conoscenza della malattia. Grazie all’individuazione precoce dei sintomi si può agire in fretta, in modo mirato e significativo e questo fa la differenza.

Ecco perché è sempre bene ascoltare il proprio corpo sapendo leggere quelli che sono i sintomi che ci invia. Vediamo secondo un’analisi realizzata da Fanpage.it quali sono i primi sintomi che si presentano con un tumore all’intestino ed in particolare quello che attacca il colon-retto che sta colpendo sempre più giovani.

Tumore all’intestino: quali sono i primi sintomi

Primi sintomi tumore intestino
Donna con dolori addominali (Yahoomagazine.com)

Spesso sottovalutiamo i segnali di allarme che il nostro corpo ci manda minimizzando la cosa e non facendo accertamenti. Non c’è cosa più sbagliata perché proprio i primi sintomi, se attenzionati, aiutano ad individuare precocemente il tumore. Questo permette di intervenire subito con la cura che ha maggiore successo quando la malattia è allo stadio iniziale.

I primi segnali di un tumore intestinale? Secondo l’analisi proposta da Fanpage.it e gli ultimi studi medici a riguardo, c’è da attenzionare dolori addominali, sangue nelle feci, anemia da carenza di ferro e diarrea che possono essere confusi anche con uno stato di stitichezza, colite o emorroidi e per questo poco considerati e non di certo associati ad un tumore. Cosa attenzionare? La forma delle feci: se sono più sottili del solito possono rappresentare un primo campanello di allarme.

Attenzione alla forma delle feci

Quando le feci sono più sottili del solito, del diametro di una matita, in modo non occasionale ma frequente, possono rappresentare un sintomo di tumore al colon. Lo stesso vale per altre alterazioni che riguardano le abitudini intestinale. È quanto viene indicato dal dottor Michael Cecchini della Yale University di New Haven negli Stati Uniti. “Le feci molto più sottili, o che hanno uno spessore e una dimensione pari a quelle di una matita, sono un’indicazione di cancro del colon-retto” ha riferito di recente lo studioso ricordando che questa situazione è già molto preoccupante. Questo sintomo associato ad un altro o anche altri due degli altri segnalati aumenta il rischio di cancro al colon-retto.

Impostazioni privacy