Allergie in casa: questi errori e cattive abitudini rendono tutto più difficile

Allergie in casa, ci sono errori e cattive abitudini che non fanno altro che peggiorare la situazione: scopriamo insieme quali sono, e come porvi rimedio.

Allergia al polline
Allergie: le abitudini che ti svoltano la vita – Yahoomagazine.com

La primavera, oltre ad essere la stagione dei colori, dei profumi e del risveglio della natura, è anche quella in cui fanno capolino le tanto detestate allergie. Le più diffuse, nel corrente periodo, sono quelle al polline, alla polvere e alla muffa. Vere e proprie spade di Damocle che ci costringono a girare con i fazzoletti sempre a portata di mano.

Vero è che una delle alternative migliori per cercare di alleviare i sintomi allergici è rappresentata proprio dall’alimentazione. Una dieta bilanciata, ricca di vitamina C, composti vegetali, grassi omega-3 e probiotici è sicuramente di supporto al sistema immunitario. Oltre che una barriera in grado di contrastare il peggioramento dei sintomi.

È altrettanto vero, però, che determinate abitudini che siamo soliti adottare in casa non fanno altro che peggiorare la questione allergie. Comportamenti che, se reiterati in modo costante, fungono da vero e proprio lasciapassare per tutti quei microrganismi e quelle sostanze patogene in grado di compromettere le nostre condizioni di salute. Vediamo, dunque, quali sono gli stratagemmi che possiamo adottare per tentare di “limitare i danni”.

Allergie, come limitare i danni: ecco alcuni comportamenti che peggiorano la situazione

Allergie come ridurre il rischio
Allergie: le abitudini che peggiorano soltanto la situazione – Yahoomagazine.com

Abitudini sbagliate possono condurre a risultati sbagliati. Ne sono una prova tutti quei comportamenti che, se adottati ogni giorno, non fanno altro che peggiorare l’infiammazione delle mucose, con tanto di starnuti a go-go e naso che cola costantemente.

A partire, per esempio, dall’abitudine a tenere sempre le finestre spalancate. Intendiamoci, non che far arieggiare le stanze in cui abitiamo sia un male. Il fatto di lasciarle costantemente aperte, però, può rivelarsi un pericoloso volano di polvere. La quale non farà altro che entrare nella tua abitazione e tappezzarne ogni singolo angolo.

Altra cattiva abitudine che, ne siamo certi, parecchi di voi non adottano è quella di cambiarsi non appena ci introduciamo in casa. Scarpe, cappotti e soprabiti dovrebbero immediatamente essere posizionati in una zona marginale del tuo appartamento, così da non “contaminare” i restanti ambienti. Meglio ancora se riposti seduta stante in lavatrice.

Fare la doccia di notte: perché contribuisce ad attenuare le allergie

Se non hai mai considerato la possibilità di concederti una doccia prima del sonno notturno, questo è il periodo adatto per farlo. Lavarsi subito prima di coricarsi nel letto, avvolti dalle coperte, non è solamente questione di igiene.

La doccia, infatti, è in grado di eliminare tutti quegli allergeni – acari, polvere, peli – che rischierebbero, essendosi depositati su pelle e cuoio capelluto, di turbare il tuo sonno. Costringendoti ad alzarti svariate volte a notte per soffiarti il naso o per applicare uno spray decongestionante.

Queste piccole abitudini, se solo osservate con scrupolosità, possono quindi fare la differenza in materia di allergie. Se inizierai ad applicarle, e questo è appurato, noterai la differenza nel giro di pochissimo.

Impostazioni privacy