Era la prima vittima dello Squalo di Spielberg, il dramma ha colpito il cinema mondiale

L’iconico film “Lo Squalo” di Spielberg è stato segnato dalla scena di apertura in cui è protagonista un’attrice morta in queste ore. 

Susan Backlinie
Attrice dello Squalo di Spielberg (yahoomagazine.it)

Ci sono film destinati a scrivere la storia del cinema, che con le loro scene hanno tenuto e tengono ancora gli spettatori letteralmente incollati agli schermi. Tra questi, spicca “Lo Squalo”, iconica pellicola di Spielberg girata nel 1974, ispirata all’omonimo romanzo, in cui si narra di un gigantesco squalo bianco che attacca dei bagnanti, portando un biologo marino e il capo della polizia locale a ucciderlo.

Nel film una scena indimenticabile, e raccapricciante tanto da spaventare gli spettatori di intere generazioni, è quella di apertura in cui si vede una giovane uccisa tra le acque dal mostro del mare. A interpretarla è stata Susan Backlinie (all’epoca 28enne), volto del cinema negli anni Ottanta: in queste ore è mancata all’età di 77 anni, gettando il mondo della settima arte nel lutto.

Morta l’attrice iconica della pellicola di Spielberg: Susan Backlinie si è spenta

Susan Backlinie
Susan Backlinie l’attrice nella scena da brivido del film “Lo squalo” (Yahoomagazine.com)

Malgrado non abbia realizzato molti film, la sua partecipazione nella pellicola “Lo Squalo” ha reso Susan Backlinie una leggenda. Il film si apre proprio con lei che viene uccisa dal temibile squalo bianco, scena che ha richiesto tre giorni di lavoro di fila per la sua realizzazione.

Backlinie si è spenta all’età di 77 anni in California, nella sua casa di Ventura. Susan è diventata famosa per il ruolo di Chrissie Watkins nella pellicola di Spielbers, che si apre proprio con lei che si butta nel mare nuda per, poi, venire attaccata dallo squalo che la uccide: tra le urla il suo corpo si dissolve tra l’acqua (qui trovi una notizia su un drammatico decesso).

Susan Backlinie, alcune curiosità sull’attrice

Nata nel 1946, Susan Backlinie si è specializzata da giovane come addestratrice di animali per poi diventata famosa per la parte nel film “Lo squalo”. Dopo il successo della pellicola, ancora oggi un grande classico, l’attrice ha lavorato di nuovo al fianco di Spielberg, prendendo parte a “1941 – Allarme a Hollywood” in cui ha interpretato una scena praticamente identica, in cui viene attaccata da un predatore marino.

Negli anni successivi ha preso parte a un paio pellicole ed è apparsa più volte in tv. Oltre alla carriera nel cinema, è stata anche una tuffatrice e un’acrobata. In seguito al successo, si è ritirata dalle scene, lavorando come contabile informatica e sposandosi con William Seale, che ha condiviso una dolcissima dedica in suo ricordo in seguito al suo decesso (scopri qui un lutto drammatico), sottolineando quanto fosse straordinaria. L’attrice si è spenta in queste ore all’età di 77 anni per via di un attacco di cuore. 

Impostazioni privacy