Formula 1, Alonso rinnova con Aston Martin: come cambia il mercato piloti

Felici i tifosi Aston Martin, il campione Fernando Alonso rinnova il contratto con la scuderia britannica per i prossimi due anni.

Il pilota do Fomula 1 Alonso
Il pilota do Fomula 1 Alonso (Yahoomagazine.com)

È festa in casa Aston Martin, la storica casa automobilistica britannica, nata come auto di lusso, dal 2019 entrata in Formula 1, per il rinnovo del contratto con il pilota Fernando Alonso fino al 2026. Una bomba sul mercato, la scuderia inglese aveva già annunciato il rinnovo giovedì scorso, ma in pochi ci credevano, e invece è notizia delle ultime ore la firma definitiva.

Il pilota spagnolo, ex Campione del mondo, resterà in Aston Martin anche per i mondiali 2025 e 2026. Tra l’altro, nell’accordo firmato è stato incluso il tanto atteso cambio di regole e l’arrivo di Honda come fornitore di power unit. Il 42enne resterà con la scuderia di Silverstone fino ai suoi 45 anni, quando, almeno in teoria, secondo alcune indiscrezioni, dovrebbe chiudere la lunga carriera.

Fernando Alonso fino al 2026 in Aston Martin, bomba in Formula 1

Fernando Alonso ai box
Fernando Alonso ai box (Yahoomagazine.com)

Al momento, Alonso è uno dei piloti più longevi della storia della Formula 1, con il record di 382 presenze di Gran Premi. Il capo della casa Aston Martin, Mike Krack, interrogato dalla stampa, è apparso euforico per il contratto: “Assicurarsi Fernando a lungo termine è una fantastica notizia. Abbiamo costruito un forte rapporto negli ultimi 18 mesi, e condividiamo la stessa determinazione”.

In effetti, il team e il pilota sono in costante dialogo, c’è fiducia reciproca. Aston Martin, tra l’altro, è intervenuta in momento delicato per Alonso, quando ormai a fine carriera, ha percepito il rifiuto di numerosi team. Invece, Aston Martin ha creduto in lui e lui ha creduto nella scuderia britannica. “Ha fame di successo”, ha proseguito Krack, “sta guidando benissimo, renderà l’Aston Martin una squadra competitiva”.

Mercato Formula 1 in fermento: piloti in cerca di ingaggi

Con l’accordo, l’Aston Martin si assicura anche la partnership di Honda, perciò potrebbe fare enormi progressi a partire dal prossimo anno. Dopo il flirt con Mercedes, che sembrava interessata ad Alonso, a seguito dell’ingaggio di Hamilton con la Ferrari, un colpo oggi fortemente criticato dai tifosi del Cavallino Rampante, alla fine l’ha spuntata Aston Martin.

L’accordo con Mercedes era poco convincente, sembrava quasi un contentino, per tappare il buco che lascerà Hamilton a fine anno, concedendo un anno facoltativo scelto dal team. La scelta di restare in Aston Martin, per Alonso, potrebbe rivelarsi vincente. Tra l’altro, la scuderia tedesca aveva puntato anche Verstappen, insospettendo il team Red Bull. Il mercato della Formula 1 è in fermento, nei prossimi mesi potrebbe accadere di tutto e di più.

Impostazioni privacy