Juventus, esonerato Massimiliano Allegri: quale sarà il futuro del tecnico

Juventus, esonerato Massimiliano Allegri: il tecnico paga il clamoroso sfogo di cui è stato protagonista qualche giorno fa durante la finale di coppa Italia. 

Max Allegri esonerato dalla Juventus, che cosa succederà ora
Max Allegri, addio amaro (yahoomagazine)

Massimiliano Allegri è stato esonerato da tecnico della Juventus dopo la clamorosa sfuriata durante e dopo la finale di Coppa Italia. Dalla serata di ieri è stato sollevato dall’incarico, una decisione maturata dopo attente ore di riflessione da parte del ds Giuntoli e della proprietà. La società, dunque, ha deciso così (anticipando i tempi, visto che a fine stagione sarebbe comunque scattato l’esonero) in seguito al comportamento avuto nei concitati minuti finali contro l’Atalanta, uniti ad una serie di ‘scenate’ nei confronti di Giuntoli durante i festeggiamenti che non sono assolutamente passati inosservati.

Preso atto di ciò, per il 56enne tecnico livornese non c’è stata alternativa: dirigenza uniformata e addio anticipato a due giornate dalla conclusione del campionato. Max lascia con la vittoria della Coppa Italia, il piazzamento Champions e la qualificazione al mondiale per club, in linea con i programmi stagionali. Al suo posto subentrerà Montero, che guiderà il gruppo per le prossime due partite contro Bologna e Monza.

Juventus, esonerato Massimiliano Allegri: chi prende il suo posto

Max Allegri esonerato dalla Juventus, quale futuro? 3 opzioni possibili
Massimiliano Allegri arrabbiato (yahoomagazine)

Come riporta ‘fanpage’, proprio su questo punto Max farà valere le proprie ragioni: pur essendo stato molto contestato per non aver dato un gioco alla squadra, è stato comunque capace di raggiungere gli obiettivi prefissati. Ora per lui si aprono 3 scenari: secondo il sito, Allegri potrebbe decidere di restare un anno fermo e incassare l’ultimo anno di contratto rimanente con i bianconeri, scenario che alla società non piace particolarmente perché non vorrebbe più avere a libro paga un tecnico che guadagna 9 milioni ma non sarà più utile alla causa.

La seconda ipotesi è il licenziamento per giusta causa proprio a causa dei comportamenti avuti nel corso della finale di Coppa Italia. C’è il serio rischio di andare incontro all’ennesimo incontro in tribunale, ipotesi che prende sempre più corpo per risparmiare 20 milioni lordi che Allegri, però, è seriamente intenzionato ad ottenere insieme al suo staff.

Juventus, esonerato Massimiliano Allegri: le 3 opzioni

Il terzo scenario sarebbe l’accordo tra le parti per la risoluzione del contratto con buonuscita: in scadenza nel 2025, la Juventus potrebbe cercare di ottenere questo accordo per liberarsi prima possibile del suo contratto e andare avanti con un nuovo progetto e un nuovo tecnico. Secondo il sito, la buonuscita si attesterebbe attorno ai 7 milioni netti, dunque poco meno rispetto al suo attuale stipendio. Per ora il futuro è abbastanza nebuloso, soprattutto perché il tecnico è visibilmente risentito per il trattamento avuto dalla società. 

Impostazioni privacy