Vettura si schianta contro un camion fermo: morta una ragazza, ferito il padre

Stamane all’alba, sull’Asse interurbano di Bergamo nel territorio di Treviolo, una ragazza di 26 anni ha perso la vita in un tragico incidente.

Ambulanza
Ambulanza (Yahoomagazine.com)

Un’altra giovane vita spezzata in un incidente stradale, l’ennesima. All’alba di questa mattina, una ragazza di 26 anni è morta dopo che l’auto su cui viaggiava, insieme al padre, si è scontrata con un camion, in sosta lungo l’Asse interurbano di Bergamo nel territorio di Treviolo.

Lo schianto è stato particolarmente violento e subito dopo, la vettura su cui si trovavano padre e figlia è finita contro il new jersey. All’arrivo dei soccorsi, per la 26enne era troppo tardi: è stato possibile solo dichiararne la morte, avvenuta sul colpo. Il padre, invece, è rimasto ferito non in modo grave e trasportato in ospedale.

Treviolo, schianto contro un camion fermo sulla carreggiata: Silvia muore a 26 anni

Polizia Stradale
Ambulanza (Yahoomagazine.com)

Stava raggiungendo l’aeroporto, dove sarebbe dovuta partire per un viaggio, ma è rimasta vittima di un terrificante incidente stradale. Questo il tragico destino di Silvia Brambilla, 26enne residente a Lecco, deceduta questa mattina, martedì 28 maggio.

La tragedia all’alba a Treviolo lungo l’Asse interurbano di Bergamo. Secondo quanto ricostruito, come riportano varie fonti locali e la redazione de Il Corriere della Sera, Silvia, che lavorava nel settore del marketing, viaggiava a bordo di un’Audi Q3, condotta dal padre 57enne che la stava accompagnando all’aeroporto di Orio. Per cause ancora da chiarire, la vettura si è prima schiantata contro la parte posteriore di un camion, fermo a bordo della carreggiata per un guasto, poi è carambolata contro il new jersey.

Immediatamente è stato lanciato l’allarme e sull’Asse interurbano sono arrivati i vigili del fuoco ed i mezzi con a bordo il personale del 118. Per la 26enne non è stato possibile far altro che appurarne la morte, sopraggiunta sul colpo. Il 57enne alla guida dell’Audi è stato, invece, trasportato in codice giallo presso l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

La Polizia Stradale, arrivata insieme ai soccorsi, ha provveduto ai rilievi di legge per determinare le cause dell’impatto. Si ipotizza che il 57enne si sia accorto solo all’ultimo del mezzo pesante, nonostante l’autista, rimasto illeso, avesse posizionato regolarmente il triangolo al bordo della carreggiata.

Ancora morti sulle strade

Ieri sera, un’altra vittima sulle strade italiane. Un uomo di 48 anni ha perso la vita a San Lorenzo a Vaccoli, frazione di Lucca nello scontro, avvenuto all’altezza di un incrocio, fra la sua moto ed un furgone, condotto da un 60enne. Per il 48enne, all’arrivo dei soccorsi non c’è stato nulla da fare.

Impostazioni privacy