Addio a Morgan Spurlock: divenne famoso in tutto il mondo per un documentario su McDonalds

Morgan Spurlock, famoso per un documentario intramontabile su McDonalds, è morto all’età di 53 anni. Il mondo del cinema è in lutto.

Morgan Spurlock
Morgan Spurlock, l’autore del documentario su McDonalds è morto (yahoomagazine.com)

Aveva solo 53 anni, era un documentarista dalla fama mondiale, la cui carriera è stata costellata di successi negli ultimi 20 anni. Morgan Spurlock si è spento in questi giorni, gettando Hollywood nel lutto.

Il suo nome era diventato particolarmente famoso per la sua pellicola di denuncia su McDonald’s e la pericolosità del suo cibo: intitolato “Super Size Me” e girato nel 2004, per il documentario Spurlock aveva messo a rischio la sua salute, mangiando il junk food della catena per un mese intero (scopri qui un altro lutto nel mondo del cinema).

Morgan Spurlock: i dettagli della sua carriera

Morgan Spurlock, il regista
Morgan Spurlock il regista deceduto all’età di 53 anni (yahoomagazine.com)

Morgan Spurlock è diventato famoso in tutto il mondo grazie a “Super Size”, documentario in cui si è cimentato in una sfida pericolosa e durissima: Morgan ha mangiato per 30 giorni i famosi panini Big Mac, bevendo Coca-cola e dicendo addio allo sport, seguendo lo stile di vita dilagante in America, paese con il tasso più alto obesità. Le conseguenze sul suo corpo sono state devastanti: oltre mettere su 10 kg, il documentarista è finito nel vortice della depressione, facendo anche i conti con pesanti problemi di fegato. Il tutto è stato ripreso nella pellicola che ha ottenuto molti premi e riconoscimenti.

In seguito alle riprese, il regista ha impiegato 11 mesi per ritornare in forma, dovendo seguire una dieta disintossicante. Dopo il documentario, McDonald’s ha cancellato dai suoi negozi l’opzione “super size” (qui trovi i dettagli sul lutto di una famosa attrice).

È morto Morgan Spurlock: aveva 53 anni, le cause del decesso

L’opera del regista su McDonald’s ha avuto una risonanza mondiale, accendendo i riflettori sull’industria del fast food e il suo impatto devastante sulla salute. Ancora oggi il documentario viene trasmesso nelle scuole, usato come strumento di denuncia contro il junk food, promuovendo l’importanza di uno stile di vita sano. L’opera ha raggiunto il record di incassi per un documentario a livello mondiale. Oltre a “Super Size”, negli ultimi anni Morgan ha realizzato molti documentari di successo dai temi più vari, tra cui una pellicola sulla guerra in Afghanistan, intitolata “Where In The World Is Osama bin Laden?”

La morte del documentarista ha gettato tutto il mondo del cinema in lutto. A spegnere Morgan Spurlock è stato un cancro: la notizia è stata comunicato da suo fratello Craig, con cui era molto unito e collaborava da anni. Il regista è morto lo scorso 23 maggio per via di alcune complicazioni dettate dal tumore con cui stava lottando. 

Impostazioni privacy