Claudio Amendola, tante novità nel 2025: non solo “I Cesaroni”

Per Claudio Amendola è sempre tempo di fare cose nuove, e la fiction che lo vede protagonista prima del ritorno de “I Cesaroni” lo dimostra, qui è anche il regista.

Claudio Amendola torna non solo ne "I Cesaroni" ma anche in "Il Patriarca"
Claudio Amendola ne Il Patriarca (Yahoomagazine.com)

Claudio Amendola ha mostrato un comprensibile grande entusiasmo per quello che è il confermato ritorno de “I Cesaroni” in televisione. Le riprese della serie tv che finì nel 2014 dopo sei stagione sono fissate per giugno prossimo. La messa in onda dovrebbe invece avvenire all’incirca tra un anno esatto, nella primavera del 2025.

Nel frattempo l’attore romano ha altri progetti in corso. Il 61enne ex compagno di Francesca Neri è attualmente impegnato in Puglia sul set della fiction “Il Patriarca”, per quella che sarà la seconda stagione. Lui non è solo uno dei volti principali ma è anche il regista. Anche in questo caso l’appuntamento in televisione è al 2025.

L’attività da regista vede Claudio Amendola come un interprete molto bene apprezzato del ruolo. E lui stesso, parlando al Corriere della Sera, ammette che si tratta quasi di un percorso obbligato. Per un qualcosa che un attore navigato e rodato come lui si ritrova quasi naturalmente a prendere in considerazione.

A lui piacerebbe avere diretto la cinepresa in un film di Quentin Tarantino,. Oppure in quel capolavoro del genere western e del cinema mondiale in generale che è “C’era una volta in America” del maestro Sergio Leone e con volti principali quelli di Robert De Niro e James Woods.

Claudio Amendola, non solo attore

Claudio Amendola torna non solo ne "I Cesaroni" ma anche in "Il Patriarca"
Claudio Amendola (Yahoomagazine.com)

Lui non fa solo quello che fece a sua volta il suo famoso papà, Ferruccio Amendola (ma anche la madre, Rita Savagnone, anch’ella attrice). Abbiamo visto come Claudio – che porta sempre con sé quel suo piglio da giovanotto anticonformista – abbia voluto compiere il grande salto in direzione della regia.

Inoltre Amendola è impegnato anche nella ristorazione, essendo uno dei soci che portano avanti l’attività di Frezza – Cucina De Coccio. Si tratta di uno dei tanti ristoranti del centro di Roma che offrono le specialità tipiche della cucina della Capitale.

In merito alla carriera attoriale, Claudio Amendola sa bene che diventare figlio d’arte era difatti un passaggio pressoché obbligatorio. Fu la madre ad incitarlo a cimentarsi sul set, con il regista di un film che aveva bisogno di un giovane dall’accento romanesco. Da lì è iniziato un percorso che dura ancora oggi.

Però il suo primo lavoro ufficialmente accreditato è il film “Lontano da dove” per la regia di Stefania Casini e Francesca Marciano, che uscì nelle sale nel 1983. Ed è notizia recente che ci sarà una serie televisiva prodotta da HBO su Harry Potter. E ricordate il bambino di “Mamma ho perso l’aereo”? Che cosa fa oggi? La risposta è sorprendente.

Impostazioni privacy