Derby della Capitale, chiesto supplemento d’indagine: cosa rischiano Roma, Lazio e Mancini

Il derby della Capitale, come da pronostico, si è rivelato infuocato: chiesto supplemento indagine, rischio per le squadre e per Mancini.

Il giocatore della Roma Mancini
Il giocatore della Roma Mancini (Yahoomagazine.com)

L’ultima giornata di Campionato d Serie A, che ha visto lo scontro tra Roma e Lazio, è stata infuocata. Come prevedibile, il derby della Capitale ha focalizzato l’attenzione non soltanto dei media, ma anche delle Forze dell’Ordine. Erano previsti disordini di vario genere, tanto che Roma Capitale aveva disposto oltre mille agenti per pattugliare le zone più sensibili, e così è stato.

Si è fatto di tutto per prevenire ed evitare che le due tifoserie venissero in contatto e, in parte, il piano di azione organizzato da Carabinieri e Polizia, è stato eseguito in modo efficiente. Tuttavia, non si è potuto fare nulla per evitare i tafferugli direttamente all’interno dello Stadio Olimpico. Tensione altissima e un rischio pesante per le due società sportive.

La decisione del giudice in merito al derby Roma Lazio, cosa rischiano le due squadre

Scontri durante la partita Roma Lazio
Scontri durante la partita Roma Lazio (Yahoomagazine.com)

Subito dopo la partita è stato richiesto un supplemento di indagine, specialmente a seguito dell’esultanza provocatoria sotto le due curve. Il Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea ha richiesto il supplemento di indagine alla Procura Federale per fare luce sui cori razzisti e antireligiosi durante e dopo la partita. Sotto la lente, i cori razzisti dei tifosi.

Se dalla curva nord i tifosi della Lazio hanno intonato cori razzisti contro i giocatori Abraham e Lukaku, dall’altra parte i tifosi della Roma si sono scatenati contro Guendouzi. Due fatti gravissimi, che arrivano dopo un periodo molto delicato, nel quale il tema razziale è tornato prepotentemente (e purtroppo) al centro dell’attenzione nel mondo del calcio e all’interno degli stadi.

Razzismo negli stadi: i rischi per Roma e Lazio

Sono tre i punti sui quali la Procura deve fare luce, i cori delle due tifoserie e l’esultanza provocatoria del calciatore della Roma Mancini. Inoltre, si sta indagando anche sui tesserati, per i tafferugli avvenuti durante l’incontro, per via di comportamenti antisportivi e compromettenti. Le due società, a questo punto, rischiano molto, tra multe e partite a porte chiuse, mentre il difensore Mancini rischia una dura squalifica.

Il comunicato del Giudice Mastrandrea, in merito alla giornata di domenica, recita: Letta la relazione pervenuta dalla Procura Federale, con riferimenti ai cori di discriminazione razziale e religiosa, intonati dalle tifoserie di Roma e Lazio prima e durante la partita, si rende necessario un supplemento istruttorio da parte della Procura federale.

Impostazioni privacy