Formula 1, il pilota confessa: “Sono un po’ giù di morale”

Il Pilota della Ferrari, in una recente intervista, ha ammesso di essere deluso e demoralizzato per il suo destino.

Il pilota spagnolo Carlos Sainz
Il pilota spagnolo Carlos Sainz (Yahoomagazine.com)

Le parole del pilota spagnolo Carlos Sainz rivelano amarezza e malcontento, per via del contratto in scadenza con la Ferrari. La scuderia di Maranello, infatti, con l’ingaggio di Lewis Hamilton, ha creato una spaccatura non solo tra il pilota e il team del Cavallino Rampante, ma anche con il pubblico, il quale ha chiesto a gran voce un suo rinnovo.

Prendere Hamilton potrebbe rivelarsi una mossa controproducente per la Ferrari, se il ritorno pubblicitario sarebbe enorme, dall’altra parte, far correre due primi piloti insieme potrebbe creare attriti nei box. Hamilton potrebbe intralciare i piani di Leclerc. Senza contare che il pilota inglese ha ormai una certa età e non sta neanche correndo bene.

Malcontento in casa Ferrari: Carlos Sainz amareggiato per il termine del contratto

Sainz teso ai box Ferrari
Sainz teso ai box Ferrari (Yahoomagazine.com)

Prendere Hamilton, pilota ai suoi ultimi anni di carriera, e farlo scontrare con Leclerc, primo pilota, forse potrebbe essere una manovra pericolosa. Certo, il ritorno pubblicitario sarebbe enorme: il più grande pilota degli ultimi 15 anni, uno dei migliori al mondo, in una scuderia nobile, la più prestigiosa di sempre. Roba da fantascienza, se non ci fossero problemi alla base.

Uno di questi è Carlos Sainz, pilota che sta conducendo un mondiale perfetto, a tratti sta correndo meglio di Leclerc, e che ha saputo conquistare l’amore dei tifosi. Sainz è affidabile, corretto, senza contare che è un grande pilota, tra i protagonisti di questo avvio di stagione in Formula 1. Tre podi: in Bahrein, Australia e Giappone, ma dal 2025 non ci sarà più.

L’intervista di domenica a Sainz: addio alla Ferrari

Poco prima del Gran premio di Moto GP a Jerez, il pilota ha rilasciato delle amare dichiarazioni. Ha cominciato a esaltare la Moto Gp, dicendo “Mi diverto un sacco a vedere correre le moto in pista, anche io ho guidato una moto, un ibrido tra Moto2 e Moto Gp e mi è piaciuto tanto. Mi piacerebbe farlo di più, sinceramente”.

E poi, il pilota ha parlato della sua prestazione in Formula 1, “A livello sportivo è un buon momento per me, ho fatto un ottimo avvio di stagione. Sto guidando bene e sto dando il massimo in Ferrari. Ma sono giù di morale perché dovrò lasciare la scuderia, mi sarebbe piaciuto proseguire per tanti altri anni a Maranello”.

Le parole di Sanz rivelano tanta amarezza, ed è un vero peccato lasciarlo andare. Al momento, lo spagnolo è quarto in classifica, con 69 punti. Il compagno di squadra Charles Leclerc è terzo, a 76 punti.

Impostazioni privacy