Incidente stradale nella notte, morti due giovani carabinieri

È estremamente grave il bilancio dell’incidente stradale che si è verificato nella notte e che ha coinvolto anche una macchina con a bordo dei carabinieri.

Incidente stradale nel Salernitano, morti due giovani carabinieri
L’auto dei carabinieri coinvolta nell’incidente (Yahoomagazine.com)

Un incidente stradale ha tinto ancora una volta di rosso del sangue delle vittime le strade d’Italia. Questa volta le vittime sono due giovani esponenti delle forze dell’ordine. Si tratta di due carabinieri, di rispettivamente 25 e 27 anni.

Il veicolo sul quale stavano viaggiando era un’auto d’ordinanza dell’Arma, che alle ore 23:00 di sabato 6 aprile è finita fuori strada. Il luogo del fatale sinistro è ubicato tra le località di Eboli e di Campagna, in provincia di Salerno.

Lo schianto ha coinvolto anche un altro mezzo ed in totale l’incidente stradale che si è verificato nella tarda serata del primo fine settimana di aprile 2024 ha causato il ferimento di quattro persone, oltre alle già citate due vittime. Tra coloro che hanno dovuto ricevere immediato soccorso medico c’è anche un altro carabiniere.

I due militari morti erano ancora vivi quando sul posto che ha visto il verificarsi dell’incidente stradale sono arrivati i soccorritori. A prestare aiuto sono state in totale sei ambulanze ed i vigili del fuoco. Sono stati quest’ultimi ad avere estratto dai rottami dei mezzi interessati tutte le persone coinvolte.

Incidente stradale, la dinamica della tragedia

Incidente stradale nel Salernitano, morti due giovani carabinieri
Ambulanza (Yahoomagazine.com)

I due carabinieri erano ancora vivi quando i vigili del fuoco li hanno soccorsi. Purtroppo però le lesioni subite sono state di una gravità tale da rendere inutile qualsiasi tentativo di rianimarli. I due giovani esponenti delle forze dell’ordine hanno esalato il loro ultimo respiro poco dopo.

Per quanto riguarda i feriti rimasti in vita, tutti quanti loro sono stati dislocati tra diversi ospedali della zona. In base alla dinamica ricostruita dalle autorità giunte sul luogo per compiere gli accertamenti di rito, si apprende che l’auto dei carabinieri è rimasta coinvolta con un suv proveniente dall’opposto senso di marcia.

Questo mezzo pesante a quattro ruote trasportava due donne. Una di 31, alla guida, ed una di 18, seduta accanto a lei davanti nell’abitacolo. Dopo l’impatto, il suv è andato poi a centrare una terza automobile, al cui volante si trovava un uomo di 75 anni. I carabinieri morti si trovavano nella loro vettura di ordinanza rispettivamente al posto del passeggero davanti e sui sedili posteriori.

Non si conoscono ancora le cause scatenanti di tutto questo né si sa se tra i civili al volante ci fosse qualcuno magari sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti. A provocare tutto questo potrebbero avere concorso una possibile bassa visibilità, una distrazione od un colpo di sonno.

E purtroppo non è il solo episodio del genere avvenuto di recente. In altre situazioni sono morte delle persone, spesso di giovane età. Ad esempio pochi giorni fa è deceduta una bambina di 7 anni. Statisticamente i veicoli su ruota sono i meno sicuri ed i più soggetti ad incidenti, in relazione alla loro maggiore diffusione.

Impostazioni privacy