Serie A 2023/2024, tutti i verdetti del campionato

Serie A 2023/2024, tutti i verdetti del campionato: oltre all’Inter, scopriamo quali sono le squadre che si sono qualificate per le coppe europee. Amarezza in zona retrocessione: in Serie B la squadra, forse, meno attesa. 

Serie A, tutti i verdetti del campionato appena concluso
Inter scudettata, i verdetti del campionato (yahoomagazine)

Domenica 26 maggio si è concluso definitivamente il campionato, in attesa dell’ultima gara da recuperare (Atalanta-Fiorentina, in programma il 2 giugno) che risulta però ininfluente ai fini del torneo stesso. Con la conclusione della stagione, sono stati emessi tutti i verdetti che influenzeranno la prossima annata, non senza particolarità da sottolineare soprattutto per le tante squadre che giocheranno in Europa.

Serie A 2023/2024, tutti i verdetti: le qualificate in Europa

Serie A, tutti i verdetti: le squadre in Europa e le retrocesse
Lookman e l’Europa League: anche l’Atalanta è in Champions (yahoomagazine)

Ufficializzate, dunque, le squadre che prenderanno parte alla prossima Champions, all’Europa League e alla Conference League, oltre ovviamente ai verdetti inerenti la zona retrocessione. L’Atalanta è stata la giudice suprema delle contendenti all’Europa che conta, non solo per la straordinaria vittoria in Europa League e per il cammino impressionante in campionato, ma soprattutto per l’ultima vittoria maturata contro il Torino proprio ieri sera: Gasperini chiuderà almeno al quarto posto e condanna la Roma in Europa League insieme alla Lazio. Dunque, in CL andranno ‘solo’ 5 squadre (Inter, Milan, Juventus, Bologna e Atalanta) e non 6, come sperato proprio dai giallorossi.

Per la Conference tutto dipenderà dalla Fiorentina: se i viola vinceranno la finale, anch’essi parteciperanno all’Europa League, lasciando il posto proprio al Torino che si è meglio classificato (nono posto). In caso di sconfitta, sarà comunque la viola a giocarsi nuovamente le proprie chance in Conference.

Serie A 2023/2024, tutti i verdetti: zona retrocessione, finale thriller con amara sorpresa

Capitolo salvezza: è stato il tema centrale degli ultimi giorni, vista la situazione che ha coinvolto diverse squadre nelle ultimissime giornate. Alla lunga, è emerso uno scenario forse tra i meno pronosticabili per diversi motivi, visto che l’ultima squadra a retrocedere è stato il Frosinone di Di Francesco, squadra che per tutto l’anno ha cercato di proporre un certo tipo di calcio e che ha portato avanti la sua idea per tutto il campionato.

La retrocessione e il terz’ultimo posto maturato sa di vera beffa nei confronti di Di Francesco, che con un gruppo imbottito di giovani si è rilanciato ma non è riuscito a centrare l’obiettivo prefissato ad inizio stagione. Colpe significative per l’andamento troppo altalenante nelle ultime settimane, ma retrocedere al fotofinish per la rete di Niang al 94′ è sicuramente un colpo molto difficile da mandare giù. Si salvano l’Udinese, che ha vinto lo scontro diretto proprio contro i ciociari grazie alla rete di Davis, e l’Empoli, che con l’ex Milan batte la Roma che non aveva più nulla da chiedere a questo torneo. Arrivederci anche a Sassuolo e Salernitana, già retrocesse da diverso tempo.

Impostazioni privacy